Mostre personali

Elenco mostre personali organizzate:

2019 – Legami Invisibili – Gabardina – Prato
2018 – Legami Invisibili – Caffè OPS – Firenze
2016 – Legami Invisibili – Palazzo Pretorio – Volterra
2015 – Toccami – Vecchie Cantine S. Maria a Bacchereto – Carmignano – Prato
2014 – Toccami – Cantine Verdi – Porta Caracosta – Cerreto guidi – Firenze
2013 – Guardami – Castello di Sestola – Sestola – Modena
2010 – Guardami – Villa San Lorenzo – Sesto Fiorentino

“LEGAMI INVISIBILI” 2018 – Esposizione c/o Bar OPS Caffè

Cos’è la sensualità per una donna?
Con queste nuove opere ho voluto rappresentare, almeno dal mio punto di vista, cosa significhi la sensualità per una donna.

Corpi che si intrecciano in un groviglio di abbracci, non erotismo, ma sensualità pura; che discende dalla tenerezza, passione, carezze, abbracci e baci.

La nudità si esprime con la sinuosità dei corpi, il profilo di un muscolo, nei giuochi di luci ed ombre del “vedo non vedo”…
Tutto si traforma, a volte passando dalla pura grafica alla rappresentazione dei desideri più profondi…

Un grido di esortazione a credere di più nell’amore come passione, tenerezza, e non in falsi affetti, o attrazioni, basati solo sulla carnalità.

Le mie opere accompagnate dalla Poesia dell’eterno amico Daniele: le sue parole strappano l’anima, e si ricompongono nei miei quadri, un invito per chi guarda a ricordarsi che l’amore è emozione, sensualità, un sentimento puro e nobile, che ci arricchisce e che non dovremmo mai dimenticare.
Rossella Guadagno

“TOCCAMI” 2014 – Artisti in Cantina

“GUARDAMI” 2013 – Castello di Sestola – Mo

Dal 3 al 25 agosto 2013 Nella Palazzina del Comandante nel Castello di Sestola – Modena

Nel 2013 ripropongo la mostra “Guardami”. La mostra era composta da 20 opere e da piccoli pannelli che riportavano alcuni miei pensieri che potete leggere a fianco delle immagini. Il messaggio che ho voluto dare con questa mostra era di indurre le persone a GUARDARE negli occhi di chi ti sta di fronte, per capirne meglio lo stato d’animo e le emozioni che sta provando. Un invito a tutte le persone a non fermarsi a vedere quello che abbiamo intorno a noi ma di …. guardare.

 

Mostra “TOCCAMI”

Seconda mostra personale “TOCCAMI” – Mostra di quadri da guardare e da…toccare

Dopo la mostra “GUARDAMI” dove il soggetto principale erano gli sguardi e i vari stati d’animo che si possono leggere negli occhi guardando una persona. Ora la mia esigenza è quella di rendere l’opera sempre più realistica. Applicando un oggetto sulla tela, l’opera si trasforma, diventa un soggetto in continuo movimento, non più statico ma materico.

«A seconda dell’inclinazione e dell’angolazione con cui lo si guarda, l’oggetto “muove” la propria ombra: accanto all’ombra dipinta, ecco quella proiettata dalla superficie in rilievo, muoversi sul quadro e trasformarlo…».

E poi…Toccare il quadro, perchè no? ….per la prima volta l’artista dà il suo consenso a toccare la propria opera….
Lo spettatore si mescola con il quadro così come il colore si mescola all’oggetto.

 

“GUARDAMI” 2010 – Villa san Lorenzo Sesto Fiorentino

dal 17 al 24 aprile 2010 Sesto Fiorentino – Firenze

Prima mostra personale dal titolo GUARDAMI

La mostra nasce dal desiderio di realizzare una serie di opere con un tema ben preciso e che seguisse un filo conduttore.
Tormentata dall’idea di scegliere un tema per realizzare le mie opere, una notte in sogno, mi sono arrivate delle frasi che mi hanno dato l’ispirazione ad eseguire alcuni quadri… in seguito le frasi mi sono talmente piaciute che ho deciso di integrarle nella mostra; quasi tutti i quadri avevano accanto una tavoletta di legno dove riportavo questi pensieri… il risultato, a detta degli intervenuti all’inaugurazione, è stato molto emozionante.
Il tema dell’esposizione erano, ovviamente,  le espressioni degli occhi. La mostra iniziava con questa frase:

“Sono sempre stata affascinata dalla potenza degli occhi e come possono cambiare il nostro volto. Guardando negli occhi una persona puoi capire tante cose, intuire gli stati d’animo, i sentimenti, le bugie.
Sono specchi limpidi e trasparenti di quello che pensiamo, anche se vogliamo dimostrare o dire altro i nostri occhi ci tradiscono perchè non sanno mentire.
L’importante sarebbe solo…… guardare”

La mostra era composta da 20 opere e da piccoli pannelli che riportavano alcuni miei pensieri che potete leggere a fianco delle immagini nella galleria “figurativi”.